Dodow

  • Dodow è un metronomo luminoso che aiuta ad addormentarsi naturalmente
  • L’esercizio dura 8 o 20 minuti, dopodiché Dodow si spegne da solo
  • Chi lo utilizzata dichiara di addormentarsi o riaddormentarsi 2,5 volte più velocemente, arrivando a guadagnare fino ad un centinaio d’ore di sonno all’anno
  • Dodow aiuta già 150.000 persone ad addormentarsi (stress, agitazione, insonnia cronica, risvegli notturni, insonnia da gravidanza, bambini dai 6 anni in poi, etc.)

In realtà svegliarsi durante il sonno è assolutamente normale. Il sonno è formato da una serie di cicli. Quando ci si avvicina alla fine di un ciclo, si è più reattivi e il minimo rumore o stress inconscio può essere sufficiente ad interrompere il sonno. Il vero problema sopraggiunge quando non riesci a riaddormentarti facilmente.

Nella maggioranza dei casi, i principali responsabili di questa situazione sono l’ansia e lo stress.

L’ansia può essere legata a determinate preoccupazioni o, ad esempio, alla giornata difficile che ti aspetta. Può anche essere dovuta alla paura di non dormire abbastanza, ad esempio se pensi di non riuscire ad addormentarti prima del suono della sveglia e quindi lo aspetti con ansia.

La paura non è solo uno stato psicologico. Ansia e paura attivano quello che viene chiamato “stato d’allerta”, un meccanismo fisiologico caratterizzato da un’iperattivazione del sistema nervoso autonomo. Di conseguenza, l’organismo rilascia neurotrasmettitori tra cui la noradrenalina che contribuiscono a stimolare il centro di veglia e quindi a mantenerti sveglio.

Obiettivi:

  • Riequilibrare il sistema nervoso autonomo per rompere il circolo vizioso dello stress e dell’ansia che ti mantiene sveglio.
  • Lasciarsi andare.
  • A lungo termine, riacquistare fiducia nella propria capacità a ritrovare il sonno rapidamente. In realtà, sei perfettamente in grado di riaddormentarti immediatamente, ma la paura di non farcela o i pensieri assillanti te lo impediscono.


Come Dodow può aiutarti:

Dodow non può impedirti di risvegliarti durante il sonno, ma può sicuramente aiutarti a ritrovarlo più velocemente!

  • Respirando al ritmo di Dodow (6 respirazioni al minuto) sufficientemente a lungo, si stimola il baroriflesso, un piccolo meccanismo fisiologico che riequilibra il sistema nervoso autonomo. Di conseguenza, allo stato di allerta (attivazione del sistema nervoso simpatico) subentra gradualmente uno stato di riposo (attivazione del sistema nervoso parasimpatico), lo stesso stato di leggera sonnolenza in cui ci si trova durante la digestione.
  • Sincronizzare la propria respirazione su un fascio luminoso che pulsa a un ritmo lento e costante ha un effetto ipnotizzante (come quando si segue il movimento di un pendolo). Dopo qualche minuto, sei in condizione di poterti lasciare andare e ritrovare finalmente il sonno.
  • Dopo qualche mese, avrai riacquistato fiducia in te stesso e nella capacità del tuo corpo a ritrovare il sonno in modo autonomo, una volta liberato dall’azione deleteria dell’ansia. A quel punto potrai anche addormentarti senza Dodow!